08 nov 2010

La Commissione Parentale di Valutazione

Una volta tanto vorrei spezzare una lancia a favore delle Spose Smaniose, e della loro ansia da prestazione. 
Spesso, durante l'organizzazione di un matrimonio, in famiglia si istituisce autonomamente una Commissione Parentale di Valutazione che, senza essere stata interpellata, si sente comunque in dovere di commentare ogni decisione degli sposi. Il matrimonio di un familiare diventa così un evento di proporzioni colossali.
La peggiore minaccia è rappresentata dalle amiche e le cugine già sposate della Sposa Smaniosa, che si divertono a raccontarle esperienze di matrimoni disastrosi per il gusto di vederle il terrore negli occhi.
Per non farsi mancare nulla, nei giorni che seguono la cerimonia, la Commissione Parentale di Valutazione fa gli straordinari, ordendo un bombardamento di polemiche noiosissime. Infatti, per chissà quale motivo, molti ospiti in quel fatidico giorno si trasformano in giudici finissimi alla ricerca del dettaglio stonato, per chissà quale gusto perverso e molesto. Tutti sembrano intendersene di vini, cibo sopraffino, musica da intrattenimento, alta moda, e non mancano le polemiche personali davanti alle quali la Sposa Smaniosa può capitolare definitivamente.
Quando la Sposa Smaniosa arriva in agenzia ormai vicina al crollo fatidico, come un'analista sono pronta a prepararla ad ogni attacco, suggerendole in maniera scherzosa le risposte ai commenti più comuni.


E però, le foto con gli zii non le hai volute fare (ma abbiamo una bella foto di gruppo, no?)
E però, l'allestimento della chiesa era troooooppo moderno (significa che era originale!)
E però, ti eri dimenticata di dare la bomboniera alla zia (sì, ma mi sono ricordata giusto in tempo!)
E però, non arrivavi mai in chiesa (per 15 minuti di ritardo? Te lo faccio vedere io come si comportano certe spose!)
E però, l'aperitivo non ci ha saziato abbastanza (infatti era solo un aperitivo, poi c'era la cena, no?)
E però, il nostro tavolo era troppo lontano (volevate sedere in braccio agli sposi?)
L'antipasto era povero (nouvelle cuisine!)

Se poi la Commissione Parentale di Valutazione sceglie di attaccare direttamente la Sposa Smaniosa sul suo punto debole, l'abito, non c'è consulente che tenga. A quel punto il lavoro psicologico, fisico e creativo di mesi verrà smontato in un solo istante.

Nessun commento:

Posta un commento